Con 3G Watchdog per Android limiterete al meglio il traffico dati!

3g watchdog proSuccede sempre più spesso, di installare delle applicazioni sul nostro terminale, reputandole innocue, ma che in realtà, giorno dopo giorno non fanno altro che consumare dati sulla nostra connessione, il che, se non abbiamo una tariffa conveniente, potrebbe rappresentare un vero problema!

Per fortuna, se utilizziamo un dispositivo con sistema operativo Android, avremo sempre qualche applicazione che ci aiuterà in questo frangente, basti pensare ad esempio a 3G Watchdog, scaricabile direttamente qui, nella sua versione free, la quale si presenta anche dal punto di vista grafico estremamente valida, ma le sue potenzialità sono tutte da prendere al volo!

L’applicazione ci permetterà di monitorare e successivamente anche di limitare, il traffico dati in tutte le connessioni dati più utilizzate, vale a dire 4G, 3G, Edge e chiaramente anche Gprs,  ma non solo ci darà anche l’opportunità di andare ad impostare una soglia massima mensile, che si rivela sempre più importante.

La soglia massima mensile diviene fondamentale per chi ad esempio ha un piano telefonico che prevederà un certo quantitativo di dati alla settimana, basti pensare ad esempio alla tariffa TIM Special, grazie alla quale l’utente avrà a disposizione ogni mese ben 2 GB di traffico mobile, dunque un paletto oltre il quale non si dovrà mai andare. In questo particolare frangente, l’applicazione ci avvertirà quando ci stiamo avvicinando alla fatidica soglia e ci farà capire che oltre non dovremo spingerci, insomma, una caratteristica davvero molto importante, che si rivela estremamente utile per ogni tipologia di utente.

Cosa offre la versione Pro di 3G Watchdog?

Chiaramente non esisterà solo la versione free, totalmente gratuita, ma sarà possibile puntare anche su 3G Watchdog Pro, scaricabile qui, che prevederà un costo di soli 2.69€ , ma che offrirà anche qualche chicca di sicuro interesse!

A convincere è soprattutto la possibilità di controllare in modo più meticoloso, l’effettivo consumo di dati, passando in rassegna tutte le applicazioni attive e dandoci persino la possibilità di porre dei limiti alle stesse.

Ci sono alcune applicazioni che potremo bloccare e permettere dunque che si attivino solo quando useremo la connessione Wifi, inoltre, non mancheranno nemmeno i widget, grazie ai quali avremo sempre tutto sott’occhio e potremo intervenire in tempo reale!

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *